Sii regolare ed ordinato nella tua vita, cosi chè tu possa essere violento ed originale nel tuo lavoro. G.Flaubert

Ciò che tu guadagni che non serve alla vita tua è in man d'altri senza tuo grado. L. Da Vinci


martedì 31 dicembre 2013

BUON 2014… ECCO COME VEDO LA STORIA DELL'UMANITÀ NEL FUTURO ( PIU' O MENO IMMEDIATO)




QUESTA E' LA SCENA FINALE DI UN FILM-DOCUMENTARIO DI GODFREY REGGIO: " "KOYAANISQATSI" TRAD. "VITA FUORI DALL'EQUILIBRIO" DEL 1982.

NON UNA PAROLA IN TUTTA LA PELLICOLA, MA SOLO UN MONTAGGIO SERRATO E A VELOCITÀ SPESSO ACCELERATA DI ATTIMI DELLA VITA (UMANA E NON) SUL NOSTRO PIANETA.

LA VELOCITÀ CHE ABBIAMO IMPRESSO ALLO SVILUPPO TECNOLOGICO NEGLI ULTIMI 100 ANNI, LA CRESCITA DEMOGRAFICA INCONTROLLATA,



 L'UTILIZZO DELLE RISORSE DEL PIANETA A RITMI TALI DA NON CONSENTIRE LA LORO RIGENERAZIONE, MI HANNO SEMPRE FATTO PENSARE AD UNA PARABOLA A CONCAVITÀ INFERIORE CHE DOPO L'APICE, MATEMATICAMENTE ED INESORABILMENTE PRECIPITA…



venerdì 20 dicembre 2013

NATALE DI GIUSEPPE UNGARETTI (1916)

LO SCORSO ANNO IL CARO AMICO GORI PUBBLICO' QUESTA CHE RITENGO UNA DELLE PIU' INCISIVE LIRICHE A TEMA NATALIZIO.

SCRITTA NEL 1916 (PRIO ANNO DI GUERRA), CON LA SINTESI ESTREMA CHE CONTRADDISTINGUE L'AUTORE, IN 5 COLPI DI PENNELLO ABBOZZA UNO SCORCIO INTERIORE CHE NON CHIEDE ALTRO DI ESSERE MEDITATO.

 
ULTIMA LUCE DALLE PENDICI DEL PRANA

Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade

Ho tanta
stanchezza
sulle spalle

Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata

Qui
non si sente
altro
che il caldo buono

Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare

lunedì 2 dicembre 2013

PRIMA ALLEYCAT VIAREGGINA IN OCCASIONE DI CICLOPOLIS - 16 NOVEMBRE


SONO PASSATE QUASI 3 SETTIMANE. TIRO LE SOMME A MENTE FREDDA

DANIELE - BBOX20 IN 3 GIORNI HA TIRATO SU LA PRIMA ALLEYCAT VIAREGGINA IN OCCASIONE DI CICLOPOLIS.  

POCO TAMTAM SU FIXED FORUM MA NONOSTANTE CIO' TRA PARTECIPANTI E LOGISTICI, CIRCA 25 PERSONE HANNO PARTECIPATO ALL'EVENTO ANARCOCICLISTICO. 

VINCONO I LIVORNESI, BRAVI E SIMPATICI 

PERSONALMENTE HO PAGATO IL MIO TENTATIVO DI SCORCIATOIA IN PINETA NELLA SECONDA META' DEL PERCORSO, DOPO AVERE REGOLATO IL GRUPPO DEI PRIMI CHILOMETRI FINO AL 4° CHECK POINT.DECISIONE PRESA PER CERCARE DI EVITARE IL TRAFFICO DEL SABATO POMERIGGIO DI SOLE CHE NON HA PAGATO IN TERMINI DI EFFICACIA.
AVREI POTUTO RIMANERE CON LORO E GIOCARMI LO SPRINT SUL RETTILINEO FINALE. SARA' PER LA PROSSIMA, ONORE AI VINCITORI.

RIMANGO DELL'IDEA CHE LE ALLEY VANNO FATTE DI NOTTE: IL BUIO MIGLIORA LA VISIBILITÀ E RIDUCE IL TRAFFICO, IL SABATO POMERIGGIO E' UN TENTATIVO DI SUICIDIO.

DOMENICA 8 DICEMBRE, TERZA EDIZIONE DELLA SERCHIO COUNTRY RACE.
















venerdì 25 ottobre 2013

CICLOPOLIS VIAREGGIO - 15 E 16 NOVEMBRE 2013



CICLOPOLIS VIAREGGIO- IL SITO UFFICIALE

NON POTEVO FARE A MENO DI SEGNALARE QUESTA INIZIATIVA DI CUI IN UN CERTO SENSO "SI SENTIVA LA MANCANZA A VIAREGGIO", REALTA' DA SEMPRE ATTENTA ALL'EVOLVERSI DEI FENOMENI DI COSTUME.(SEMPRE COMUNQUE 8-9 ANNI INDIETRO RISPETTO A GRANDI CITTA' COME ROMA E MILANO)

SICURAMENTE LA CRISI GIOCA A FAVORE DEL DIFFONDERSI DI UNA NUOVA  CICLOSENSIBILITA'. 

BRAVI!

...FA PIACERE, PERSONALMENTE, AVER TRATTATO IN RETE QUESTI TEMI DA QUALCHE ANNO ED ESSERMI PRESO RIPETUTAMENTE DEL MATTO GIRANDO IN FISSA NEL 2010.


giovedì 10 ottobre 2013

L'Eroica 2013. Molti partecipanti non regolarmente iscritti. L'inizio della decadenza?

Lo scorso anno pensavo di essere tra i pochi (in realtà non ho visto nessun altro).
Quest'anno eravamo una percentuale molto rilevante.
Il prossimo saremo la maggioranza?

A qualcuno manca il numero?
Di cosa sto parlando?
Di "Eroici abusivi", ovvero di partecipanti non iscritti alla 17° edizione dell' Eroica (Gaiole in Chianti, 6 Ottobre 2013).

2 conti: se lo scorso anno, le iscrizioni si sono chiuse in 16 ore, a quanto pare, quest'anno gli organizzatori hanno deciso di estrarre a sorte i dorsali tra quanti avevano pagato la preiscrizione (2€ su SDAM). 
I giornali parlano di 8500 richieste (quindi 19.000€ di sole preiscrizioni) per 5200 iscrizioni effettive a 30€ cadauna.

Effetti pratici: se in un gruppo sportivo di 10 persone, solo 2 sono state estratte, le altre 8 come si comportano? Poiché la manifestazione non prevede la chiusura del traffico e i controlli non sono previsti, molti hanno partecipato senza essere iscritti.
Ecco perché la percentuale di "abusivi" è aumentata.

La Santini "customizzata" per il 2013
Conseguenze etiche: come si dovrebbe comportare l'"Eroico abusivo"? Per regolamento sarebbe vietata la sua presenza nei gruppi "regolari". Ovviamente la cosa è utopistica, vista la lunghezza del percorso e l'impossibilità di controllo. Il problema si pone nel momento in cui accade un incidente per collisione con un "Eroico regolare". In effetti la circolazione di altre bici sul percorso non è vietata in quanto le manifestazioni cicloturistiche (non agonistiche), prevedono le strade aperte al traffico. 
Credo che in questo caso valga la regola per cui i danni eventualmente provocati a terzi  dall'abusivo siano coperti dall'assicurazione del capofamiglia o meglio ancora dall'assicurazione sportiva, qualora l'atleta sia tesserato in associazione sportiva regolarmente iscritta al Coni (in quanto l'attività si prefigura come allenamento sociale).
Ai ristori, l'abusivo onesto dovrebbe astenersi dal consumare ciò per cui non ha pagato... in fin dei conti si tratta di "furto".
Mentre ai ristori di Radi e Asciano, ho visto lasciare correre da parte dei responsabili, a Castelnuovo Berardenga, qualche amico abusivo, nonostante mimetizzato in abbigliamento d'epoca, è stato "cordialmente invitato" ad astenersi dal consumare.
Il rifornimento di acqua, predisposto in via eccezionale anche tramite allungamento dei tubi  delle fontane pubbliche, invece è libero e trattandosi di acqua pubblica, non può e non deve essere negato a nessuno.

Prima Eroica da uomo sposato!
Riflessione personale: non vedo niente di male a venire all'Eroica senza iscrizione (dopo 2 edizioni da regolare, le ultime due sono stato abusivo per scelta). Occorre però mantenere un comportamento adeguato che limiti i rischi di collisione e che non sfrutti la folla per passare inosservato per mangiare ai ristori.
La soluzione ideale è a mio avviso, portarsi qualcosa in tasca e fermarsi nei bar vicini alle zone di ristoro.  
Il danno arrecato all'organizzazione è irrilevante in quanto il numero massimo di iscrizioni viene comunque raggiunto e alcuni abusivi hanno comunque pagato la "lotteria".
Per il territorio l'abusivo è comunque una risorsa: dorme a volte in albergo, consuma in bar e ristoranti, mette benzina nei distributori, fa comunque pubblicità all'evento e alla zona.

 Ad Asciano

venerdì 20 settembre 2013

MASSA CRITICA MATRIMONIALE A VIAREGGIO - FIXED GEAR WEDDING!

NELL'UNICO GIORNO IN CUI VOLENTI O NOLENTI, MOLTI SONO COSTRETTI AD GUARDARE COSA FAI E ASCOLTARE COSA DICI, NON PUOI PERDERE L'OCCASIONE.

MASSA CRITICA E BICICLETTA A SCATTO FISSO SULLE GRADINATE DEL MUNICIPIO,
LETTURA DEI PASSI SALIENTI DEL TAO TE CHING.







venerdì 13 settembre 2013

SE NON PUOI SCONFIGGERE IL NEMICO, ALLEATI A LUI.


SIA CHIARO CHE IL NEMICO IN QUESTIONE NON E' LA MIA SIGNORA CHE TALE ERA CONSIDERATA E SI CONSIDERAVA DAL GIORNO IN CUI ABBIAMO DECISO DI VIVERE INSIEME, 7 ANNI FA.

IL NEMICO E' UNO STATO IPOCRITA, FINTO LAICO CHE NON CONCEDE DIRITTI DI BASE AI "PECCATORI".

COMBATTERE IL NEMICO DALL'INTERNO...

INTANTO GIUNGEREMO AL CIVICO PALAZZO IN BICICLETTA...

lunedì 2 settembre 2013

VADEMECUM PER CERCARE DI NON FARSI PORTARE VIA LA BICICLETTA.


DAL SITO DELLA FIAB (FEDERAZIONE ITALIANA AMICI DELLA BICICLETTA) 2-3 DRITTE INTERESSANTI PER COMPLICARE LA VITA AI LADRI.

SPERANDO DI NON COGLIERLI MAI SUL FATTO!

SI PREGA DI FAR GIRARE....

giovedì 29 agosto 2013

SULL'INTERVENTO IN SIRIA...AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI ANCHE AD UCCIDERSI

IERI SERA DAVANO UN GRANDE FILM: "APOCALIPSE NOW" CHE SEMBRA CADERE PERFETTAMENTE IN TEMPO CON LA SITUAZIONE DI INSTABILITA' IN SIRIA ED IL PROSSIMO PROBABILE INTERVENTO MILITARE AMERICANO.

DISCUTEVO LA SERA SCORSA SULLE CONSEGUENZE DEL PIANO MARSHALL SULLA MENTALITA' ITALIANA...

QUALCHE DOMANDA PROVOCATORIA.

COSA SPINGE UNA POTENTE NAZIONE IN PIENA CRISI ECONOMICA E FORSE DI IDENTITÀ AD INVESTIRE RISORSE UMANE E MATERIALI A MIGLIAIA DI CHILOMETRI DI DISTANZA PER SALVARE CIVILI CHE SICURAMENTE NON CONTRIBUISCONO DIRETTAMENTE AL BENESSERE DELL'AMERICANO MEDIO?

PERCHE', FINCHE' I CIVILI SONO TRUCIDATI A COLPI DI MITRA E BOMBE LA COSA E' ACCETTABILE MA CON IL GAS NERVINO NON LO E'PIU'? ESISTE UN CRIMINE DI GUERRA DI SERIE A E UNO DI SERIE B?

L'OCCIDENTE (STATI UNITI ED ITALIA COMPRESA) NON HA FORSE ARMATO PER DECENNI LE MANI DI DITTATORI E TERRORISTI, PER POI COMBATTERE I PROPRI CLIENTI ?( CHI SI RICORDA CHE BIN LADEN, QUALORA SIA MAI ESISTITO ERA AL SOLDO DEGLI STATI UNITI NELLA GUERRA TRA AFGHANISTAN E RUSSIA)

CHE SENSO HA CHE I VARI GINO STRADA E MEDICI SENZA FRONTIERE (CHE TRA L'ALTRO A DETTA DA ALCUNI VOLONTARI DI EMERGENCY SONO PAGATI) VADANO A LAVARSI LA COSCIENZA, IMPONENDO AI POPOLI UNA MEDICINA CHE NON APPARTIENE ALLA LORO CULTURA, RENDENDOLI ANCORA PIU' DIPENDENTI DALLA NOSTRA ELEMOSINA PELOSA?

MI VIEN IN MENTE IL CAPITANO WILLIARD, DOPO AVER SPARATO PER MISERICORDIA ALLA VIETNAMITA MORENTE:

<<Era un modo particolare che avevamo qui di vivere con noi stessi: li facevamo a brandelli con una mitragliatrice, poi gli davamo un cerotto.>>



giovedì 22 agosto 2013

COSE BANALI SULLA BICICLETTA


Per lavoro, da anni, parlo con le persone più diverse sul loro modo personale di rapportarsi alla salute e all'ecologia e credo di essermi fatto una discreta idea dell'"italiano".
Credo che Socrate non avesse ragione quando parlava di "intellettualismo etico": conoscere e riconoscere "il giusto" non implica necessariamente il praticarlo.
Così, a parole,  quasi tutti riconoscono che la bici ( e determinati stili di vita ecobiocompatibili) sono la strada migliore da percorrere ma poi riescono a soffocare le migliori motivazioni con montagne di scuse fittizie o plausibili che giustificano la loro pigrizia, mancanza di volontà, egoismo o, il più delle volte, menefreghismo.

Per fortuna non mi chiamo Joshua ma forse morirò anch'io, crocifisso ad un semaforo, per i "nostri" peccati.

sabato 3 agosto 2013

ADDIO AL CELIBATO IN BICICLETTA, PARTE SECONDA. IL MOMENTO DEL BISCHERO...SEMEL IN ANNO LICET INSANIRE.


C'E' UN PUNTO NERO NELLA VITA DELLE PERSONE, ANCHE QUELLE PIU' ATTENTE, CAUTE E RIFLESSIVE: IL MOMENTO DEL BISCHERO.

IL MOMENTO DEL BISCHERO AVVIENE INDIFFERENTEMENTE DA SOLI O IN COMPAGNIA... IN QUESTO CASO E' EVIDENTE L'EFFETTO "BRANCO" CHE INVECE DI DISSUADERE L'INCAUTO DAL PROPOSITO, VUOLE VEDERE COME VA A FINIRE.

SE POI L'INCAUTO E' IL FESTEGGIATO FUTURO SPOSO...

SI SCONSIGLIA, QUINDI, DI SKIDDARE DENTRO UNA FONTANA A SFIORO, SU UNA PIAZZA DEL LUNGOMARE COPERTA DI SABBIA E SALMASTRO (SALSEDINE PER I NON TOSCANI).

p.s: a parte le escoriazioni e un po' di dolore al polso... l'addio al celibato anarcociclistico è proseguito.

PER LEGGERE LA PRIMA PARTE: http://bicifissaviareggio.blogspot.it/2013/07/il-mio-addio-al-celibato-in-bicicletta.html

giovedì 25 luglio 2013

IL MIO ADDIO AL CELIBATO IN BICICLETTA (FISSA) : TRA "BOCCATE" IN TERRA, FOCACCE LIGURI, SOLE E RISATE

VIVENDO IN PAESE (L'ITALIA) CLASSIFICATO 36° SUI 49 PAESI EUROPEI* IN QUANTO A DIRITTI CIVILI E LIBERTA' PERSONALE DEGLI INDIVIDUI, NONOSTANTE LA MIA AVVERSIONE AL CONCETTO STESSO DI MATRIMONIO (CIVILE E RELIGIOSO), HO DECISO DI SCRIVERE IL MIO NOME ACCANTO A QUELLO DELLA MIA COMPAGNA SU UN FOGLIO USO BOLLO PER POTERLA MEGLIO PROTEGGERE E TUTELARE DAI PERICOLI DELLA NOSTRA SOCIETÀ (CHE SIANO ESSI CRIMINALI DI STRADA, DI CORSIA D'OSPEDALE O DI  POLTRONA PARLAMENTARE).
*Rapporto 2013 dell’ILGA-Europe,  sezione europea dell’Associazione Internazionale per i diritti delle persone LGBT


COME PUO' MANCARE UN FIOCCO BIANCO SULLE BICI DEGLI INVITATI?
DA QUESTA DECISIONE E' SCATURITA ANCHE LA NECESSITA' DI CELEBRARE UN DEGNO ADDIO AL CELIBATO.
IL TESTIMONE, A CUI LO SCORSO ANNO HO ORGANIZZATO IL "VIAREGGIO -MARINA DI BIBBONA COAST TO COAST" PER IL SUO "ADDIO", HA DECISO DI SUPERARSI NEL FARMI CONTENTO, CREANDO UN "PACCHETTO" DI TUTTO CIO' CHE MI PIACE A PARTIRE OVVIAMENTE DALLA BICICLETTA!
SELEZIONATO QUINDI UN GRUPPO DI AMICI FIDATI E  "SPORTIVI", SABATO 13 LUGLIO  SONO PARTITO CON LA BIANCHI SPRINT FISSA (40X18) VERSO UNA META CHE IGNORAVO, PUR SAPENDO CHE ERA COLLOCATA IN LIGURIA.

ALLA PARTENZA...LO SPOSO CHIARAMENTE IN MAGLIA GIALLA STILE "LANCE"
...continua

mercoledì 17 luglio 2013

GRANFONDO FOR DUMMIES - L'ABC DEL CICLISMO AMATORIALE.


Molti si avvicinano all’attività sportiva per scopi legati alla salute.
Altri, superata questa fase, mossi dall’esempio di qualche amico o per tirare fuori il sogno del cassetto, magari chiuso da quando erano bambini, decidono di “gareggiare” , di mettersi un numero addosso e buttarsi nella mischia.
Se spesso chi inizia a correre pensa “alla Maratona di New York”, qualcun'altro punta sulla bicicletta.
Ecco i passi necessari per affrontare “vittoriosi”* la prima “Granfondo”.

LE BASI

-Procuratevi un mezzo adeguato alle vostre dimensioni e fatevelo preparare: eviterete fastidi meccanici e bio-meccanici che rallenteranno i vostri progressi. Se dopo un’ora in pianura non sentite più le mani sul manubrio probabilmente è necessaria qualche regolazione.

-Il ciclismo è uno sport individuale che si gioca in squadra. Cercate un gruppo sportivo serio, ma non troppo. Evitate di intrufolarvi in squadre semiprofessionistiche se non volete smettere per esaurimento nervoso dopo la seconda uscita.

Sceglietevi quindi dei buoni compagni di allenamento, possibilmente più esperti che possano spingervi ad impegnarvi di più, a non mollare quando la strada diventa dura e magari insegnarvi qualche trucchetto (se il trucchetto è una pasticca, avete sbagliato a scegliere).

-Cercate una gara consona alle vostre capacità e aspirazioni, meglio vicino a casa, su strade che conoscete o che potete facilmente andare a provare. Quando proverete la “cotta”, almeno saprete come ritrovare la strada di casa. Per la “Maratona dles Dolomites” c’è tempo.

-Preparatevi o meglio, fatevi preparare da un esperto un minimo programma di allenamento al quale attenersi per avere stimolo ad essere costanti. Il ciclismo, ancor più della corsa, richiede costanza e regolarità.

-Partendo da 0, dal momento che metterete il vostro pavimento pelvico sulla bici da corsa per la prima volta, 2 sono le uscite settimanali per 6 mesi che vi permetteranno di “arrivare” decentemente in fondo ad una gara di 80-100 km con circa 2000 metri di dislivello. Si parla in questo caso di una persona senza particolari problemi fisici, con un sovrappeso non eccessivo (non siate troppo indulgenti con voi stessi...).

-Iniziate a considerare l’aspetto alimentare come parte integrante dell’allenamento, diciamo che metà della preparazione si svolge con le gambe sotto il tavolino.

Questo aspetto è fondamentale non solo per perdere peso e acquistare massa muscolare ma anche per evitare errori del tipo: ”Stamani ho mangiato solo un bel cappuccino e 2 brioche alla crema...perché a metà della salita ho rimesso?”

*vittoriosi: in questo caso la vittoria significherà: arrivare in fondo, nel tempo limite, senza incidenti e senza soffrire così tanto da voler gettare la bicicletta nel primo cassonetto, ma con la voglia di continuare ad allenarsi.

domenica 7 luglio 2013

"VOLLI, VOLLI, FORTISSIMAMENTE VOLLI" (V. ALFIERI)

FABRIZO MACCHI

LO SPORT, NONOSTANTE I SUOI DIFETTI CONGENITI, E' IL BANCO DI PROVA DEI LIMITI E DELLE POSSIBILITÀ UMANE. SENZA LA MOLLA DI SOLDI E GLORIA, PROBABILMENTE NON SAREBBE POSSIBILE OTTENERE PRESTAZIONE AL LIMITE.

SENZA ANDARE OLTRE NELLA RIFLESSIONE, BASTEREBBE UTILIZZARE META' DELLA VOLONTA' DI CERTI ATLETI PER GESTIRE AL MEGLIO L'ESISTENZA DI OGNI PERSONA, SIA DAL PUNTO DI VISTA PSICOLOGICO CHE FISICO.

PERCHE' L'ESSERE UMANO, A DIFFERENZA DELL'ANIMALE CHE VIVE GRAZIE ALL'ISTINTO TRAMITE REAZIONI STEROTIPATE, PUO' SCEGLIERE COME REAGIRE E COSA FARE DELLA SUA VITA GRAZIE ALLA SUA MAGGIORE O MINORE FORZA DI VOLONTÀ.

QUANDO NON TROVO LA FORZA DI FARE QUELLO CHE RAZIONALMENTE RITENGO GIUSTO FARE, MI SENTO UN PO' HANDICAPPATO, RISPETTO A CHI HA FATTO MOLTO PIU' DI ME E MAGARI IN CONDIZIONI PEGGIORI.

ESERCITARE LA FORZA DI VOLONTÀ (NON NEVROTICA) PER MIGLIORARE LA PROPRIA AUTODETERMINAZIONE.

lunedì 24 giugno 2013

LASCIAPASSARE PER BICICLETTA AI TEMPI DELLA GUERRA A VIAREGGIO


QUESTO FOGLIO, APPARTENUTO AD UNA FAMOSA ATTRICE DI TEATRO ITALIANA DI ORIGINE INGLESE, CONSENTIVA DI VIAGGIARE NELLA ZONA DI CAMAIORE - VIAREGGIO, AI TEMPI DELL'OCCUPAZIONE TEDESCA. 

DA NOTARE : " E' proibito fermare detta bicicletta o requisirla"

LA PROPRIETARIA CREDO SI SIA ADOPERATA, IN VIRTU' DI QUESTA LIBERTA' DI MOVIMENTO, NELLE AZIONI DI RESISTENZA.

lunedì 17 giugno 2013

LA SANITA' PUBBLICA GRATUITA NON EDUCA I CITTADINI ALLA SALUTE.

QUANDO VIAGGIAMO IN PAESI LONTANI, ANCHE SE NE ABBIAMO ESPERIENZA, OLTRE A STIPULARE UN'ASSICURAZIONE SANITARIA, SOLITAMENTE SI TENDE A STARE MOLTO BEN ATTENTI PER EVITARE  INFORTUNI O MALATTIE, ADOTTANDO TUTTA UNA SERIE DI ACCORGIMENTI.
QUESTO PERCHE', OLTRE A ROVINARCI LA VACANZA O LA TRASFERTA, IN MANIERA PIU' O MENO CONSAPEVOLE, TEMIAMO DI NON POTER ESSERE CURATI O CHE LE CURE SIANO INSUFFICIENTI SE NON ADDIRITTURA DANNOSE. 

CHIUNQUE, PERSO NEL DESERTO, ANCHE SENZA COGNIZIONI MEDICHE, EVITEREBBE DI UBRIACARSI O SI METTEREBBE A "PRENDERE IL SOLE" IN ATTESA DI SOCCORSO...

L'INCERTEZZA SUL FATTO DI ESSERE O MENO CURATI BENE, STIMOLA IL SOPITO ISTINTO DI CONSERVAZIONE, PRESERVANDOCI PIU' O MENO DA AZIONI INCAUTE.

IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE GRATUITO*, CON I SUOI GRANDI PREGI, TRA CUI L'INNALZAMENTO DELLA VITA MEDIA E LE MIGLIORATE  CONDIZIONI DI SALUTE GENERALI, NASCONDE PERO' UN GRANDE DIFETTO.

LE COSE GRATUITE PERDONO DI VALORE, DIVENGONO SCONTATE, BANALI...

IN MANIERA PIU' O MENO CONSAPEVOLE, L'ITALIANO MEDIO NON TUTELA LA PROPRIA SALUTE CON STILI DI VITA SALUTARI PERCHE' SA CHE POI QUALCUNO LO CURERA' AD UN PREZZO MINIMO.

L'ASSISTENZIALISMO E' UN FONDO PERDUTO DELL'ECONOMIA IN QUANTO COSTA MA NON HA NESSUNA RESA NEL LUNGO PERIODO.
QUESTO PERCHE' NON EDUCA ALLA AUTODISCIPLINA E ALLA PRESERVAZIONE DELLA SALUTE CHE IN MODO  ANTIQUATO VIENE CONSIDERATO UN BENE ESCLUSIVAMENTE PERSONALE E NON UNA RISORSA COLLETTIVA DELLA COMUNITÀ. 
IN UNA COMUNITÀ RISTRETTA (ES, I BOSCIMANI) I MALATI GRAVI ED I FERITI INCURABILI VENGONO ABBANDONATI NELLA SAVANA. 
L'ESPLOSIONE DELLA DISPONIBILITA' DI CURE MEDICHE A PREZZI ACCESSIBILI OPPURE CON LA COPERTURA DELLO STATO, HA GRADUALMENTE DERESPONSABILIZZATO L'INDIVIDUO DALLA PROPRIA AUTOCONSERVAZIONE, LASCIANDOLO CREDERE LIBERO DI POTERSI AUTODISTRUGGERE.

IL RISULTATO ALMENO STANDO ALLE STATISTICHE ITALIANE E' UN GENERALE INNALZAMENTO DELLA VITA MEDIA GRAZIE AD UNA MAGGIORE "SOPRAVVIVENZA" DI ANZIANI CHE NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI SONO COMUNQUE NON AUTOSUFFICIENTI E QUINDI SPESSO A CARICO DELLE FAMIGLIE E DELLO STATO NELLE STRUTTURE PUBBLICHE.
LA CRESCITA INVECE RISULTA A 0 (IN ITALIA IL TASSO DI FECONDITÀ TOTALE DAL 2005 AL 2012 E' STATO DI 1,38.

LA RIFLESSIONE, NON ESAURIENTE NE ESAUSTIVA PER EVITARE POLEMICHE INUTILI, NON VUOLE PROPUGNARE UN MODELLO DISUMANIZZANTE DI SANITA' PER POCHI RICCHI, MA RILEVARE UNA CREPA NEL SISTEMA DI CONCEZIONE DELLA SALUTE E STIMOLARE LA RIFLESSIONE A PROPOSITO.

TANTO PER ELENCARE QUALCHE ESEMPIO DI STILE DI VITA SCORRETTO CHE  NELL'IMMEDIATO O NEL LUNGO PERIODO HA ALTE POSSIBILITA' DI COMPROMETTERE LA SALUTE:

AZIONI NON STRETTAMENTE NECESSARIE CON POSSIBILI CONSEGUENZE IMMEDIATE 

-CONSUMO DI ALCOOL E DROGHE
-GUIDA IN STATO DI EBBREZZA O SOTTO SOSTANZA STUPEFACENTE
-GUIDA AD ALTA VELOCITÀ
-GUIDA PER TROPPE ORE CONSECUTIVE SENZA RIPOSO (RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO)
-BICICLETTA SENZA CASCO (TUTTI O QUASI)
-GARE CICLISTICHE
-GARE MOTORISTICHE
-MOTONAUTICA
-TRAIL RUNNING
-ALPINISMO E SPORT DI MONTAGNA
-CACCIA SPORTIVA
-VOLO SPORTIVO

AZIONI CON POSSIBILI CONSEGUENZE NEL LUNGO PERIODO

-CONSUMO DI ALCOOL E DROGHE
-SEDENTARIETA'
-FUMO
-ALIMENTAZIONE NON CONTROLLATA E SOVRAPPESO
-ABUSO DI FARMACI
-ECCESSO DI LAVORO E RESPONSABILITÀ CON CONSEGUENZE INNALZAMENTO DEI LIVELLI DI STRESS (DISTRESS)
-RIPOSO NOTTURNO INSUFFICIENTE

L'ELENCO, PER QUANTO BREVE VORREBBE FAR RIFLETTERE SULLE COMUNI CATTIVE ABITUDINI CHE TALVOLTA, IN DETERMINATI AMBITI SOCIALI (ES. ADOLESCENTI O PROFESSIONISTI DI MEDIO ALTO LIVELLO) VENGONO CONSIDERATE QUASI DELLE VIRTU'.





*QUALORA L'OBIEZIONE FOSSE CHE 40€ PER UNA RISONANZA MAGNETICA, NON E' GRATUITO, OCCORRE RICORDARE CHE LA STESSA RISONANZA, TRA MATERIALE DI CONSUMO, AMMORTAMENTO MACCHINARI E PERSONALE, IN REALTA' COSTA OLTRE 300€ 

martedì 4 giugno 2013

www.velodromefixedfest.com - Velodromo di Forano

RIGIRO UNA SEGNALAZIONE RICEVUTA QUALCHE TEMPO FA...



, ti scrivo per per segnalarvi un evento che stiamo organizzando in provincia di Rieti, nella fantastica (naturalisticamente) Sabina, nel Lazio... Una 3 giorni di competizioni per chi ama la bici a scatto fisso. L'evento è dedicato a questa specialità e completamente free entry. inoltre vi sarà un'area camping gratuita e attrezzata per chi viene con tenda o camper. Il sito web a cui accedere per registrarsi è http://www.velodromefixedfest.com , c'è anche una pagina facebook omonima. la registrazione è necessaria a noi per capire quanti appassionati parteciperanno a questo evento unico nel suo genere, il nostro/vostro primo festival italiano della bici a scatto fisso.....!!! L'estate è alle porte, e quale migliore occasione di celebrarne l'arrivo che incontrandoci tutti in sella alle nostre amate ScattoFisso con lo spirito sportivo di chi ama fare nuove amicizie e dimostrare ciò che sa fare..?! Per l'occasione, il Velodromo Internazionale di Forano sarà completamente a nostra disposizione!!! Vi aspettiamo numerosi perchè il nostro più grande desiderio è raccogliere quanti più appassionati intorno a questo evento in modo da renderlo , oltre che un'interessante competizione a livello sportivo, anche e soprattutto un luogo di scambio e d'incontro di molteplici realtà nel mondo della bici e in particolare nel settore Scatto Fisso. Più siamo e più sarà fruibile lo scambio e stimolante la condivisione...!!! Quindi cari amici, se potete partecipate, venite a vedere, anche solo a curiosare......e comunque spargete la voce a chiunque possa essere interessato! Ricordo a tutti che l' ingresso è Free Entry e per eventualmente pernottare anche Free Camping! A presto!!! http://www.velodromefixedfest.com
Saluti, T.

sabato 25 maggio 2013

L'ANARCHIA SPIEGATA (MALE) AI PROPRI FIGLI. L'AUTORITA' GENITORIALE CASTRA IL CERVELLO DELL'ESSERE UMANO!

DOMENICA SCORSA GIRAVO PER I VIALETTI DELL'ORTO BOTANICO DI LUCCA CON UN MIO CARO AMICO.
SUL GHIAINO, QUALCUNO AVEVA TRACCIATO CON I PIEDI IL SIMBOLO ANARCHICO DELLA A CIRCOLETTATA.

http://parma.repubblica.it/multimedia/home/22389476
FUMANDO IL MIO BUON TOSCANO, OSSERVAVO LA SEQUOIA SEMPERVIRENS DEL 1840, QUANDO, A POCHI METRI DA ME, SENTO LA VOCE DI 2 BAMBINI LA CUI ETA' STIMAVO INTORNO AI 10 ANNI CHE CHIEDONO, PRESUMIBILMENTE A LORO PADRE QUARANTENNE, IL SIGNIFICATO DI QUEL  SIMBOLO.

NON POSSO FARE A MENO DI TENDERE L'ORECCHIO.

QUESTE LE PAROLE DELLA SPIEGAZIONE: " VUOL DIRE CHE CI SONO DELLE PERSONE CHE VOGLIONO CHE NON SI RISPETTINO LE GERARCHIE. OGNUNO PUO' FARE QUELLO CHE VUOLE, PERCHE' PENSANO CHE LA LEGGE NON SI DEBBA RISPETTARE, TIPO LA MATTINA MI ALZO E PARCHEGGIO LA MACCHINA DOVE MI PARE OPPURE TI FACCIO DEL MALE... NON SI PUO' VIVERE SENZA GERARCHIE...CAPITE CHE E' SBAGLIATO?"

A QUEL PUNTO INIZIA A CANCELLARE CON IL PIEDE IL SIMBOLO E I FIGLI, DA BRAVI, LO IMITANO, (PERCHE LE GERARCHIE VANNO RISPETTATE!).
FORSE IL BRAVO PAPA' AVREBBE VOLUTO ESSERE ... UN GERARCA?

AL DI LA' DELLA "FANTASIOSA" INTERPRETAZIONE, SI PUO' ESSERE D'ACCORDO O MENO SU UN 'IDEA, MA FINTANTO CHE LA SI DISTORCE E LA SI CERCA DI CANCELLARE, QUESTA IDEA RIMANE VIVA.
ANCHE LE IDEE SBAGLIATE MERITANO DI ESSERE CONOSCIUTE PER COME SONO NATE E PER COME SONO STATE ATTUATE, PERCHE' LA LIBERTA' PASSA ATTRAVERSO L'ERRORE, LA CONOSCENZA ED INFINE LA CONSAPEVOLEZZA.

L'ESSERE UMANO IN OCCIDENTE AVREBBE TUTTE LE CARTE IN REGOLA PER OTTENERE, SE NON LA FELICITA', ALMENO LA SERENITÀ. QUELLO CHE MANCA E' UNA RIPROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALINA.

INTANTO NON POTETE PERDERVI QUESTA CHICCA CHE HO TROVATO SU TWITTER:
IL COMMENTO E' UNA PERLA DI SAGGEZZA:

MITICO. MR. FRUSTINO ECCLESTONE. E' PROPRIO VERO CHE OGNUNO DI NOI, PER QUANTO RICCO , E' SEMPRE IL BARBONE DI QUALCUN'ALTRO. VIVA PEPPE!


mercoledì 22 maggio 2013

THE STYLE COUNCIL - MY EVER CHANGING MOODS: SEMBRA UN PEZZO DI EROICA!!!


The Style Council - My Ever Changing Moods on MUZU.TV.

Mentre lavoro in palestra, scorrono le immagini su un televisore quasi sempre sintonizzato su Capital Tv, a mio avviso uno dei canali più utili della rivoluzione digitale terrestre.

L'altro giorno hanno passato questa chicca di videoclip e non è stato facile rintracciarlo in rete a causa di licenze non autorizzate per l'Italia ( a quanto pare).

Canzone del 1984, ma l'abbigliamento e le bici sembrano già datate per l'epoca: in realtà il testo ed il video sembrano avere poca a che fare ma i jersey Magniflex Torpado e Raleigh Campagnolo si fanno notare, per la gioia di chi ama il ciclismo d'epoca.

Qui il testo

My ever changing moods

Daylight turns to moonlight - and I'm at my best
Praising the way it all works - gazing upon the rest
The cool before the warm
The calm after the storm
I wish to stay forever - letting this be my food
But I'm caught up in a whirlwind and my ever changing moods
Bitter turns to sugar - some call a passive tune
But the day things turn sweet - for me won't be too soon
The hush before the silence
The winds after the blast
I wish we'd move together - this time the bosses sued
But we're caught up in the wilderness and an ever changing mood
Teardrops turn to children - who've never had the time
To commit the sins they pay for through - another's evil mind
The love after the hate
The love we leave too late
I wish we'd wake up one day - an' everyone feel moved
But we're caught up in the dailies and an ever changing mood

Evil turns to statues - and masses form a line
But I know which way I'd run to if the choice was mine
The past is knowledge - the present our mistake
And the future we always leave too late
I wish we'd come to our senses and see there is no truth
In those who promote the confusion for this ever changing mood

venerdì 17 maggio 2013

LA MORTE DI MAURO TALINI - A VOLTE SEMBRA CHE SIA TUTTO INUTILE...

STAMANI DOVREI LAVORARE...SCRIVERE UN ARTICOLO, COMPILARE UN PROGRAMMA DI ALLENAMENTO POI ALLE 12.30 ANDARE A CORRERE CON UN RAGAZZO.

MA NON POSSO ESENTARMI DA SCRIVERE QUALCOSA SU MAURO TALINI.



PER CHI NON LO CONOSCE, PERCHE' NON TOSCANO, MAURO E' UN QUARANTENNE DI MASSAROSA (COMUNE TRA VIAREGGIO E LUCCA) CHE NEL 1984, A 11 ANNI  HA SVILUPPATO IL DIABETE INSULINO-DIPENDENTE.
INVECE CHE PIANGERSI ADDOSSO, COME LA MAGGIOR PARTE DI NOI FAREBBE, HA SEMPRE LOTTATO CON SE STESSO, LA MALATTIA E LA NOSTRA SOCIETA' PER DIMOSTRARE CHE IL DIABETE ED IN GENERALE LE MALATTIE NON SONO SEMPRE OSTACOLI INSORMONTABILI.
DA ANNI MAURO TALINI GIRA IL MONDO IN SOLITARIA ED IN BICICLETTA: POCHE COSE ESSENZIALI, INSULINA E VOGLIA DI PEDALARE.

QUALCHE GIORNO FA MAURO TALINI E' MORTO...E NON PERCHE' IL SUO FISICO O LA SUA TESTA LO HANNO TRADITO.

MAURO TALINI E' STATO INVESTITO DA UN TIR SU UNA STRADA DEL MESSICO DURANTE LA SUA TRAVERSATA DELL'INTERO CONTINENTE AMERICANO DALLA TERRA DEL FUOCO ALL'ALASKA.POCHE ANCORA LE NOTIZIE CERTE.

DI FRONTE A QUESTO EVENTO I MIEI SENTIMENTI SONO DISCORDANTI.

DA UNA PARTE MI VIENE DA PENSARE CHE ALLA FINE, E' TUTTO INUTILE:SIAMO DEI TITANI COME DICE LEOPARDI, DI FRONTE ALLA FORZA DELLA NATURA E DEL CASO. LA NOSTRA ESTREMA VOLONTÀ SI SCONTRA COME UN BICCHIERE DI CRISTALLO CONTRO MURI DI ACCIAIO. LA LOGICA DEL MOTORE E DEL COSIDDETTO PROGRESSO TRITA QUANTO DI UMANO E DIVINO RIUSCIAMO AD ESPRIMERE.
MI VIENE IN MENTE LA MORTE DI GIOVANNI DE MEDICI, ULTIMO CAVALIERE, FERITO A MORTE DA UN FALCONETTO (UNO DEI PRIMI RUDIMENTALI CANNONI) IN UNA BANALE IMBOSCATA.

VICEVERSA, MI PIACE ANCHE PENSARE CHE PER MAURO, UNA MORTE COSI' INGLORIOSA NON SAREBBE DISPIACIUTA: FINIRE IN BELLEZZA FACENDO LA COSA CHE PROBABILMENTE AMAVA DI PIU' AL MONDO!

IL SUO PEGGIOR INCUBO FORSE, SAREBBE STATO QUELLO DI FARSI ACCUDIRE IN UN LETTO, CON UN PIEDE AMPUTATO E LA VISTA COMPROMESSA DAL DIABETE. MORIRE DA MALATO E DA PERDENTE, SPERANDO DI FAR PRESTO A TOGLIERE IL DISTURBO.
QUESTO E' QUELLO CHE MI IMMAGINO DI UN PERSONAGGIO DEL SUO CALIBRO.

COMUNQUE IL SUO BLOG CI LASCIA DELLE PERLE DI SAGGEZZA
QUESTO L'ULTIMO POST , SCRITTO IL GIORNO PRIMA DELLA SUA ULTIMA PEDALATA

LUNEDÌ 13 MAGGIO 2013

132•Giorno
12-05-13
Percorso: oltre La Pintada - a 70 km dopo Hermosillo 127 km

Holà,
dove eravamo rimasti ieri?
Che ripartivo, con la sorpresa che il vento mattiniero è scomparso. Bellissimo!
Il dormire in tenda ha i suoi pro e contro, uno è che le glicemie sono ottime... Non potendo avere abbondanza, mangio il giusto razionando... Fiscalissimo in tutto. La fame c'è ma prevale lo spirito di sopravvivenza... Il superfluo se ne va!
È proprio vero, l'essere umano nell'abbondanza si confonde....
Da un paio di giorni è ancora cambiata l'ora, quindi adesso sono a - 9 ore dall'Italia. A me non cambia molto questo cambio, vado con l'orologio dell'alba e del tramonto...
In questo momento sono a Santa Ana, buona pedalata e chissà che il vento diventi il mio alleato per superare il Desierto de Altar... Prime ore contro, da circa un'ora quasi del tutto favorevole...
Ciao hasta luego.

LE ULTIME FOTO DI MAURO TALINI...

IMMAGINI TRATTE DAL BLOG DI MAURO TALINI.


domenica 12 maggio 2013

DA FIRENZE A ROMA IN RISCIO' PER LA CIEMMONA DEL 2 GIUGNO. DAGLI AMICI DELLA CRITICAL MASS DI FIRENZE UNA IMPRESA DEGNA DI NOTA


"...quando per andare da Firenze a Roma ci volevano due settimane in carrozza, si arrivava prima, perchè nel frattempo mangiavi, leggevi, studiavi, amavi e osservavi."
Questa è una frase che il mio maestro di musica inserisce sempre a corollario delle nostre discussioni sul valore del tempo.
Ci domandiamo, infatti, come un Johann Sebastian Bach riuscisse a studiare, suonare, comporre, improvvisare, insegnare, dirigere e al contempo crescere i numerosi figli, sbrigare gli affari di casa e di famiglia, occupandosi finanche degli approvvigionamenti alimentari.
Il tempo compresso, con le giornate infinite, scandite dalla luce elettrica, dal telefono, dall'automobile è una conquista della cosiddetta civilizzazione ma, come ogni evoluzione, lascia sul suo cammino le spoglie di ciò che ha superato o distrutto.
Mi trovo spesso a ripensare alle mie giornate, giunto a sera, e mi rendo conto, che nonostante l'innumerevole numero di azioni compiute, pochi sono i momenti di vita vera e piena. La maggior parte del tempo è invaso da azioni stereotipate oppure fagocitato dalla mancanza di rispetto del tempo altrui che ormai credo sia divenuto il "peccato veniale" di un epoca di "relativismo assoluto".
Ecco che allora l'avventura dei ragazzi fiorentini che percorreranno in 10 giorni il tragitto tra Firenze e Roma in "carrozzella" (come viene chiamato a Viareggio il risciò), assume la connotazione di un viaggio "nel tempo". 
Percorrere 30-40 km ogni giorno, circa quanto riuscivano a percorrere le carrozze a cavallo nei tempi passati, permette di dilatare le ore, portandole ad assumere un diverso "valore".
Non più denaro ma "moneta per l'anima", con la possibilità di parlare liberamente con i compagni di viaggio, tacere, osservare il paesaggio  bello o brutto che sia, riflettere, svuotare.
Perché il cadavere dell'evoluzione dell'uso del tempo è "il vuoto", l'assenza di necessità impellente, lo spazio necessario per far respirare il cervello e farvi entrare aria nuova.
Il vuoto e la noia sono banditi dal nostro modo di vivere fin da bambini e sono sempre connotati come nemici, dimenticando che quasi sempre l'apprendimento e le idee si affacciano alla coscienza in sua presenza.



lunedì 6 maggio 2013

UN PISANO AL GOVERNO - PRIMA CHE LO SCRIVA IL VERNACOLIERE...LO SCRIVO IO.

A LIVORNO SI DICE : "MEGLIO UN MORTO 'N CASA CHE 'N PISANO ALL'USCIO".
PER COME STANNO ANDANDO LE COSE NON POTRA CHE DIVENTARE:

 "MEGLIO UN MORTO U'N CASA CHE 'N PISANO AR GOVERNO!

 QUESTO "FINTO GIOVANE", CHE ODORA DI NAFTALINA ANCHE DALLO SCHERMO E DEFINITO DAI SUOI COETANEI:«bimbetto saggio come un trentenne e preparato come un docente» E' CRESCIUTO ALL'OMBRA DELLA TORRE MA PIU' PROBABILMENTE DEL DUOMO, VISTA LA SUA MILITANZA NELL'AZIONE CATTOLICA, QUINDI NELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA, POI PARTITO POPOLARE INFINE NEL PARTITO DEMOCRATICO, GRANDE IMBUTO DI BORGHESI A CUI NON PIACE DEFINIRSI TALI CHE PENSANO DI CATECHIZZARE IL MONDO COL BUONISMO INTELLETTUAL-CHIC.


QUALCOSA E' CAMBIATO, COMUNQUE, RISPETTO A 3-2-1 ANNO FA MA NON NUTRO FIDUCIA NELLA COMPAGINE (UNA MICAELA BIANCOFIORE SOTTOSEGRETARIO, NON ME LA POSSONO FAR PASSARE COME "CAUSA DI FORZA MAGGIORE, DETTATA DALLA CONTINGENZA NAZIONALE)

"Io, novella Lady Oscar e un po' Giovanna D'Arco, sono una kamikaze imbottita di tritolo berlusconiano puro"
INTANTO STO CO' FRATI E ZAPPO L'ORTO...

domenica 21 aprile 2013

LARGO AI GIOVANI - IL NUOVO CHE AVANZA (nel senso che è di troppo)

DOPO LA RIELEZIONE DI GIORGIO NAPOLITANO DI SAVOIA*, MI E' VENUTO DA PENSARE AL PRINCIPE DI SALINA, IL BELLISSIMO PERSONAGGIO CREATO DA TOMASI DI LAMPEDUSA (IL GATTOPARDO.



I MALI DEL NOSTRO PAESE SONO ANTICHI...E DURI A MORIRE.

"Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi."
Tancredi Falconeri, nipote del Principe Fabrizio di Salina


Aggiunta del 24 04 2013: evidentemente l'impressione cui sopra non l'ho avuta solo io.
Ecco cosa dice Maurizio Crozza a Ballarò del 23 Aprile al minuto 4:28 del filmato



*DI CUI SI DICE QUESTE SIANO LE "REALI" ORIGINI 
Re d'Italia Vittorio Emanuele II di Savoia (vicino alla Massoneria), con la Regina Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena (membro della Stirpe), generò Maria Pia di Savoia, moglie di Re Luigi I di Portogallo, Clorilde di Savoia, moglie di Napoleone Girolamo Bonaparte, e il Re d'Italia Umberto I di Savoia (membro della Massoneria), che, con la Regina Margherita di Savoia-Genova, generò il Re d'Italia Vittorio Emanuele III di Savoia (membro della Massoneria), che, con la Regina Elena del Montenegro, generò il Re d'Italia Umberto II di Savoia, che, con la Regina Maria José, generò Vittorio Emanuele (IV) Alberto Carlo Teodoro Umberto Bonifacio Amedeo Damiano Bernardino Gennaro Maria di Savoia (membro della loggia segreta Propaganda 2, P2, del Gran Maestro Venerabile Conte Licio Gelli,del Grande Oriente d'Italia, G.O.I.), che, con Marina Ricolfi Doria, generò Emanuele Filiberto Umberto Reza Ciro René Maria di Savoia (membro della Massoneria), berlusconiano, che, con Clotilde Courau, generò Vittoria di Savoia e Luisa di Savoia. Ma il Re d'Italia Umberto II di Savoia, con la Contessa di Napoli, generò inoltre, come figlio illegittimo, il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano (di Savoia) (membro della Massoneria e dell'Aspen Institute)...